Territorio

Territorio del Po nelle zone dell'Altra Italia

I nostri percorsi  si svolgono prevalentemente nell’area della Pianura Padana e dell’Appennino.

IL PO E LA SUA PIANURA, un fiume di storia italiana

Se parliamo di Pianura Padana non possiamo certo non citare il Po, considerato il fiume più importante d’ Italia non solo per la sua posizione geografica, la sua lunghezza o il suo bacino, ma anche e soprattutto per gli importanti eventi storici, sociali ed economici che lungo le sue rive si sono avvicendati fin dall’antichità.

Il grande fiume ha origine in Piemonte e, prima di sfociare nel mar Adriatico, bagna direttamente le città di Torino, Piacenza e Cremona, da sempre influenzate dalla sua “importante” presenza.

Gli affluenti del fiume Po sono ben 141: quelli di maggior portata nascono nelle Alpi e contribuiscono al Po da nord, mentre quelli di destra sono  corsi d’acqua che nascono negli Appennini. Fra quelli possiamo citare: la Scrivia, la Trebbia, il Tidone, il Nure, l’Arda, il Taro, il Parma, l’Enza e la Secchia. 

 

L’APPENNINO, catena montuosa dai mille volti

L’Appennino, la spina dorsale d’Italia che ha condizionato l’insediamento umano e, con esso, la storia della nostra penisola. Ma facciamo un piccolo focus sugli Appennini liguri.

Queste montagne toccano Liguria (province di Savona, Genova e La Spezia), Piemonte (provincia di Alessandria), Lombardia (provincia di Pavia), Emilia-Romagna (province di Piacenza e Parma) e Toscana (provincia di Massa e Carrara).

Come giganti dalla doppia anima, ora incombono sul mare con diramazioni rapide e scoscese, ora scendono con lunghi declivi verso la morbida pianura.

La voce appassionata di esperti locali potrà raccontare meglio di chiunque altro le peculiarità, la conformazione geologica, la storia e le tradizioni di un territorio variegato ma dalla particolare omogeneità culturale e identitaria.

Pasta ripiena piacentinaCUCINA STORIA  NATURA E PAESAGGI

 

I commenti sono chiusi.