VISTA SUI TESORI DELLA VALLE DELLO STIRONE

Ai confini fra le province di Parma e Piacenza sorge una piccola vallata solcata da un torrente, un territorio poco conosciuto che nasconde tesori naturalistici ed architettonici.

Nel contesto del Parco del Piacenziano e dello Stirone, sarà seguendo gli stretti sentieri boschivi  lungo il corso d’acqua che ci troveremo immersi nella natura fra piante rare fin ad arrivare a un piccolo lago alla base di quella che è chiamata la Pietra Nera: un insolito grosso sperone roccioso di colore scuro che spicca fra le morbide colline circostanti. Se la natura ci avrà stupito in tutta la sua bellezza… sarà il momento di lasciarci affascinare dalle opere dell’uomo! Il percorso prosegue infatti in direzione Vigoleno, un suggestivo complesso medievale menzionato fra i Borghi più belli d’Italia.

Parti insieme a noi! Esplorando a piedi questa piccola valle ti riveleremo la storia di un territorio dal patrimonio paesaggistico e culturale davvero unico!

DATA: domenica 16 giugno 2019

Cosa ti attende?

Ore 9.15: Incontro con i partecipanti presso l’Oratorio di San Genesio e visita alla chiesa romanica

Ore 10.00: Partenza a piedi in direzione “Case Trabucchi, nucleo di abitazioni rurali

  • Ingresso nel cuore del Parco del Piacenziano e dello Stirone, camminata lungo il corso dello Stirone e osservazione di specie vegetali protette.
  • Attraversamento nel bosco, passeggiata lungo il lago e osservazione della Pietra Nera, punto panoramico su tutta la valle dello Stirone
  • Inizio del sentiero in direzione del Borgo di Vigoleno, suggestivo complesso fortificato sul crinale tra la valle dell’Ongina e quella dello Stirone.

Ore 12.30: Pranzo al sacco

Ore 14.30: Visita guidata al Castello e al Borgo di Vigoleno

Ore 16.00: Rientro all’Oratorio di San Genesio

Ore 18.30: Fine del percorso, breve debriefing e saluti.

Curiosità

Il Parco Regionale dello Stirone e del Piacenziano:

Istituito nel 2011, il Parco si sviluppa per 14 km lungo la valle dello Stirone, formata dall’omonimo torrente, un affluente del Taro in cui sfocia poco prima che questo confluisca nel Po. Il tesoro più grande del Parco, sono i fossili che affiorano fra le sue rocce, con il così detto “Museo all’Aperto”.

Borgo di Vigoleno:

Perfettamente conservato, l’imponente complesso medievale domina le colline circostanti e si caratterizza nel suo nucleo centrale con una piazza su cui si affacciano il mastio, l’oratorio, la parte residenziale del castello e la cisterna. Negli anni ’20 il castello fu sede di numerosi incontri mondani e vide ospiti nelle sue mura personaggi illustri come Max Ernst e Gabriele D’Annunzio.

Pietra Nera:

Il suo aspro affioramento in contrasto con i morbidi rilievi in argilla e arenaria è da ricercarsi nella genesi di questi materiali. Arenarie e argille sono rocce sedimentarie, originariamente depositatesi sul fondo di antichi mari e relativamente erodibili. La Pietra Nera è invece un'”ofiolite”, dura roccia cristallina la cui formazione è legata a processi orogenetici completamente diversi.

Il percorso

Difficoltà: turistica, su falso piano

Lunghezza: circa km. 3

Durata: 3 ore e 30 circa al netto delle soste (andata/ritorno) + la visita al Castello e al Borgo di Vigoleno (1 ora e 30 circa)

Dislivello: semplice, percorso in piano con una breve salita per Pietra Nera

Da portare con te:

Zainetto leggero con borraccia di almeno un litro di acqua, giacca a vento in caso di pioggia, abbigliamento comodo, scarponi da trekking leggeri con suola scolpita (Importante: NO scarpe da ginnastica), crema solare e repellente per insetti, cappello, occhiali da sole e … se ce l’hai non dimenticare il binocolo!

Pranzo al sacco

Contributo di partecipazione all’iniziativa a persona: 

– contributo per l’organizzazione dell’iniziativa, compreso l’accompagnamento del Geologo e guida ambientale, da versare all’associazione :  Euro 15 (Adulti) – Euro 10 (Ragazzi sotto 14 anni)

– costo richiesto per l’ ingresso al Castello di Vigoleno (visita libera al Mastio +  visita guidata al Piano Nobile del Castello da pagare in loco,  Euro  6,50.

Non comprende il pranzo e tutto quello che non viene menzionato nel contributo di partecipazione.

Numero minimo di partecipanti: 10  –  Numero massimo di partecipanti: 15

MI ISCRIVO

I commenti sono chiusi.